June 19, 2017     Ezariu Nicoleta

Italia e bella, ma piu bella è Romania (II)

Distribuie acest articol

Se nel precedente articolo analizziamo le ragioni per il grande numero  di investimenti italiani e la considerevole  crescita di investitori italiani in Romania, in questo articolo scrivero gli effetti di questo fenomeno. Non pensate mai che voglia fare delle scuse di apologia capitale nazionale all’ investimento rumeno i quali non riescono a tenere il passo con gli stranieri, danneggiare l’integrazione europea o il proprio governo.

A proposito di capitalisti di transizione rumeni ho scritto con un altra occasione e non ho cambiato molto i miei pensieri. Sto andando di analizzare solo quali sono state le conseguenze dell’ aquisizione di migliaia di ettari di terreno coltivabile, migliaia di appartamenti nelle zone storiche delle grandi citta o degli spazi comerciali bene posizionati, etc per gli investitori dal’ Italia.

Una delle idee e per non dimenticare dove e situata Italia in scale economice mondiale, in confronto  a noi o no. Italia e la quarta economia mondiale, terza del zona euro  e tra le prime del mondo. E là da tanto tempo. Avendo una economia capitalista e una alta competitivita continua da secoli, si tratta di una nazione sviluppata di oltre 60 milioni di produttori e consumanti. Arrivando in Romania e trovando condizioni vantaggiose  hanno pinvestito in nuove tecnologie,  esempio in agricoltura, si e sviluppata e adeguata hai tempi  portando lo sviluppo dell’economia locale, attraraendo nuovi capitali e forza  lavoro.Gli agricoltori italiani hanno portato nuove culture e diverse, ad esempio grano duro  per produre la pasta,  nuove specie di verdure,  piante da frutto. Oltre a grandi aziende agricole sono arrivati produttori agricoli della peninsola e nuove tecniche. E nato un nuovo regime di capitalizzazione negli affari, questo molto importante.  Non voglio fare un confronto con le ferme su cui hanno posto attenzione gli  investitori rumeni, perche al fine non trarranno nessun vantagio per loro.

Ma rendersi conto che e necessari essere onesti e dire che gli italiani hanno introdotto nuove abitudini in affari che non sono ortodosse.

Ci sono alcune situazioni  in quale si approfita perche le autorita locali non hanno esperienza, investitori hanno cercato  di approfittarne  per fraudare gli leggi rumene per  il trasferimento non transparente o di acquisizioni poco trasparenti. Perche non sia anche l’economia della Romania con zone oscure di grigio o nero, al fine si puo profitarne o  no?

Se faciamo un confronto con gli investitori rumeni in questo capitolo, non siamo  in  vantaggio. Invece credo che i tedeschi o gli americani sarebbero stati i primi in  equita e correttezza nel commercio.  Di questa teoria esistono delle condizioni storiche.

Alla fine di questa analisi, non so se chiederci cosa succedera se invece di migliaia di investitori italiani in Romania occidentale fossero arrivati investitori  dalla Germania o dall’America.

Con certezza le  cose sarebbero state diverse,  ma  questo punto non e semnificativo.

 

Sectiunea comentarii

Anunta-ma cand
avatar

wpDiscuz

Revista Ta de Educatie in Imobiliare si Constructii


Autor

Florin Dumitrescu Linked In

Eu sunt Florin Dumitrescu si cred ca am o mare doza de naivitate si idealism. Idealism si naivitate. Desi pare o prezentare tinuta la Asociatia Idealistilor Anonimi, de fapt nu e decat o justificare, poate neverosimila a crearii acestei reviste. Da. Am creat aceasta revista in speranta naiva de a indrepta lucrurile (care trebuie sa recunoastem, nu merg foarte bine) in afacerile imobiliare.

Cere sfatul nostru

Autor